• Articolo , 19 aprile 2007
  • Toscana: è guerra agli sprechi di energia

  • Dei 15 milioni di incentivi stanziati, 4,2 saranno destinati alla costruzione di abitazioni ad elevato risparmio energetico. Entro settembre sarà resa obbligatoria l’istallazione di pannelli solari per i nuovi edifici. Dal 2000 ad oggi, sono 50.000 i metri quadrati di pannelli solari termici installati in Toscana grazie agli incentivi

La Regione Toscana ha approvato un pacchetto di norme a sostegno del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili, stanziando, per il 2007, fondi per 15 milioni di euro. Di questi, 4,2 sono destinati ad almeno 400 nuove abitazioni, da costruire entro il 2010: queste dovranno riuscire a risparmiare fino a 95 kWh per metro quadro e a ridurre le emissioni di anidride carbonica di 8 milioni di tonnellate l’anno, facendo così conseguire un risparmio del 70% dell’energia normalmente consumata negli appartamenti. Il sistema prevede che la Regione rilasci ai Comuni gli incentivi, per rimborsarli degli sconti sugli “oneri di urbanizzazione” concessi alle imprese edili e ai cittadini che si impegnino a ristrutturare o costruire in modo energeticamente sostenibile. Per ogni intervento, di un costo massimo di 400.000 euro, si stima una riduzione di circa 170 tonnellate equivalenti di petrolio nei consumi energetici e di circa 550 tonnellate di anidride carbonica emessa.
Dei rimanenti fondi, due milioni sono destinati a favorire lo sviluppo di impianti fotovoltaici, eolici o idroelettrici di piccola taglia nelle piccole imprese e nelle abitazioni private, otto per la realizzazione di medi e grandi impianti energetici da fonti rinnovabili, e mezzo milione per la “diagnosi” energetica degli edifici. (fonte Ansa, Agi)