• Articolo , 27 novembre 2007
  • Toscana, l’energia verde arriva dai tubi sotterranei

  • Primo impianto al mondo nel suo genere, alimenterà con l’idrogeno quattro aziende orafe nel comune di Arezzo

Partirà entro la fine del 2007 il Progetto Idrogeno per Arezzo, ideato dalla cooperativa Fabbrica del Sole. Si tratta di un idrogenodotto, un sistema di tubature sotterranee che veicoleranno questo gas da un deposito, verso quattro aziende orafe in località San Zeno. L’energia pulita così ottenuta sarà impiegata sia per le loro lavorazioni specifiche che per illuminare e climatizzare le aziende. L’assessore all’innovazione ecologica Ilario Nocentini ha commentato le varie potenzialità di crescita e quindi di finanziamento del progetto aretino: “Si va infatti dalla possibilità di produzione di idrogeno da fonte solare all’adozione di mezzi di trasporto a idrogeno per la città, dall’ampliamento dell’idrogenodotto associato alla posa di fibra ottica alla creazione di vere e proprie comunità a idrogeno”. Il deposito di stoccaggio è rifornito in parte da bombole consegnate settimanalmente ed in parte dall’idrogeno prodotto in proprio dall’Hidrolab, il laboratorio di ricerca e sviluppo delle energie rinnovabili, inserito nella struttura e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. (Fonte La Repubblica Firenze)