• Articolo , 25 giugno 2008
  • Toscana: Regione, stringere un patto per turismo sostenibile

  • Un ‘Patto per un turismo in Toscana sostenibile e competitivo’, che consenta di ripensare l’offerta turistica della Toscana secondo i principi dello sviluppo sostenibile e di attuare i principi e gli obiettivi dell’Agenda europea e del protocollo di intesa per una rete europea del turismo sostenibile e competitivo firmato a Firenze nel novembre 2007 in […]

Un ‘Patto per un turismo in Toscana sostenibile e competitivo’, che consenta di ripensare l’offerta turistica della Toscana secondo i principi dello sviluppo sostenibile e di attuare i principi e gli obiettivi dell’Agenda europea e del protocollo di intesa per una rete europea del turismo sostenibile e competitivo firmato a Firenze nel novembre 2007 in occasione di Euromeeting. E’ la proposta lanciata oggi dall’assessore regionale al turismo, cultura e commercio Paolo Cocchi a tutti gli attori del sistema turistico regionale intervenuti a un seminario di presentazione della nuova rete aperto da Francesco Ianniello, capo dell’unita’ turismo della Commissione europea, che sta seguendo da vicino gli sviluppi del progetto. ”Sostenibilita’ e sviluppo economico non sono obiettivi antagonisti, ma due obiettivi di raggiungere insieme – ha detto Cocchi -. Questa la base delle politiche per un turismo sostenibile e competitivo a livello europeo, su cui punta la Toscana per diventare sempre di piu’ una meta europea di eccellenza. Strumento per la condivisione di un percorso attuativo tra regioni, autonomie locali, stati membri e Commissione europea, ma anche con l’universo delle imprese, delle forze sociali e dei consumatori e’ la rete europea, che abbiamo promosso insieme alla Catalogna e alla regione francese Paca”.