• Articolo , 11 settembre 2007
  • Toscana: tavolo istituzionale sulla geotermia

  • Si discute di risorse finanziarie ma anche della costituzione di un Osservatorio che si occupi di coordinare le varie competenze in tema di geotermia

Alla presenza dell’Assessore Regionale all’Energia, Anna Rita Bramerini, dei rappresentanti dei Comuni e delle Provincie interessate dalle aree geotermiche, si è svolto ieri un incontro per discutere del ruolo che la Regione Toscana sarà chiamata a svolgere a livello nazionale e sui punti cardine del protocollo da siglare con Enel. Tra i temi centrali l’assegnazione di risorse finanziare per la ricerca sulle energie rinnovabili, avvalendosi dei centri di eccellenza regionali di Larderello e Monterotondo Marittimo, e l’esigenza di valorizzare ulteriormente le azioni per la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente in tutta l’area geotermica, nella consapevolezza che soltanto attraverso la sostenibilità degli interventi sarà possibile garantire lo sviluppo dei territori. Si è inoltre discusso della legge regionale sulla geotermia e della costituzione di un Osservatorio ambientale, che dovrà coordinare le tante competenze in materia e rendere operativo un puntuale sistema di monitoraggio sulle infrastrutture industriali destinate allo sfruttamento dell’energia geotermica, la tutela dei livelli occupazionali, nonché risorse a favore dei territori. (fonte ViaRoma100.net)