• Articolo , 9 dicembre 2009
  • Toscana-Usa, confronto su energia e beni museali

  • L’attivazione di significative sinergie sul terreno delle energie rinnovabili, la possibilità di joint-venture tra imprese americane e imprese toscane, soprattutto nel settore delle “green economy”, l’impiego delle nuove tecnologie per mettere in rete realtà museali dei due continenti e promuovere la loro conoscenza, in linea con quanto la Toscana ha già fatto con il Giappone. […]

L’attivazione di significative sinergie sul terreno delle energie rinnovabili, la possibilità di joint-venture tra imprese americane e imprese toscane, soprattutto nel settore delle “green economy”, l’impiego delle nuove tecnologie per mettere in rete realtà museali dei due continenti e promuovere la loro conoscenza, in linea con quanto la Toscana ha già fatto con il Giappone.
Di tutto questo hanno parlato questa mattina a Palazzo Strozzi Sacrati il vicepresidente della Regione Toscana Federico Gelli e il senatore del Delaware Harris McDowell, che è anche uno dei protagonisti del nuovo impegno statunitense sul terreno della promozione delle fonti rinnovabili, con una lunga esperienza maturata nel campo della legislazione e delle politiche ambientali. Nel loro incontro Gelli e McDowell hanno esaminato i possibili terreni di collaborazione tra la Regione Toscan a e lo Stato del Delaware, individuando ipotesi progettuali che saranno valutate in questi mesi, per poi possibilmente tradursi in un vero e proprio accordo di collaborazione nella nuova legislatura regionale.