• Articolo , 29 luglio 2010
  • Transizione ‘morbida’ dal vecchio al nuovo Conto Energia

  • Approvato dal Senato un emendamento al d.l Energia con il quale si sposterebbe dal 31 dicembre 2010 al 30 giugno 2011 la data entro la quale dovranno entrare in esercizio gli impianti fotovoltaici per poter continuare a godere delle tariffe del terzo CE

(Rinnovabili.it) – Dopo l’approvazione del nuovo Conto Energia, avvenuta all’inizio del mese di luglio, sono in arrivo importanti novità in merito ai termini di scadenza per il passaggio dal vecchio al nuovo sistema di incentivi dedicati al fotovoltaico. Il Senato ha infatti approvato ieri un emendamento al d.l. Energia (d.l. 8 luglio 2010, n. 105) che farebbe slittare dal 31 dicembre 2010 al 30 giugno 2011 la data entro la quale dovranno entrare in esercizio gli impianti fotovoltaici per poter continuare a godere delle tariffe incentivanti del Conto Energia attualmente in vigore. L’emendamento approvato dal Senato modifica il provvedimento con cui si stabiliva che potevano accedere agli incentivi attuali solo gli impianti entrati in esercizio entro il 31 dicembre 2010.
Secondo quanto recita l’articolo 1-octies che sostituisce il comma 1 dell’articolo 2-sexies del decreto-legge 25 gennaio 2010, n. 3, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 marzo 2010, n. 41, _Ulteriori disposizioni in materia di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili_ “Le tariffe incentivanti di cui all’articolo 6 del decreto del Ministro dello sviluppo economico 19 febbraio 2007, recante criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare […] sono riconosciute a tutti i soggetti che, nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 5 del medesimo decreto ministeriale, abbiano concluso, entro il 31 dicembre 2010, l’installazione dell’impianto fotovoltaico, abbiano comunicato all’amministrazione competente al rilascio dell’autorizzazione, al gestore di rete e al Gestore dei servizi elettrici-GSE S.p.a., entro la medesima data, la fine lavori ed entrino in esercizio entro il 30 giugno 2011”.
Nel corso della prossima settimana il testo dovrà essere esaminato dalla Camera, e se non subirà ulteriori modifiche verrà quindi confermato lo slittamento di sei mesi in avanti della data entro la quale dovranno entrare in esercizio gli impianti fotovoltaici per godere delle tariffe incentivanti attualmente in vigore.