• Articolo , 29 aprile 2010
  • Transpolis, la città sperimentale per il trasporto del futuro

  • Deciso a diventare un punto di riferimento globale per la ricerca in materia di trasporto innovativo, il cluster LUTB sta lavorando per creare un centro di test su scala unico in Europa

(Rinnovabili.it) – E’ stata fissata per il 2013 l’inaugurazione di Transpolis, la città-progetto pensata per divenire il centro europeo d’avanguardia per le innovazioni del settore dei trasporti. Si, perché Transpolis, nata dal centro di eccellenza Lyon Urban Trucks & Bus (LUTB), sarà una vera e propria metropoli sperimentale su piccola scala dove testare le soluzioni del trasporto urbano di domani. 45 partner di entrambi i settori, pubblico e privato, tra cui Renault Trucks, Grand Lyon, Areva e EDF anche in prima linea, hanno unito le forze al fine di fornire i 33 milioni di euro necessari per intraprendere questo progetto.
Le infrastrutture di trasporto verranno ricreate a grandezza naturale in modo da permettere a coloro che partecipano di effettuare simulazioni e di proporre soluzioni efficaci per migliorare il traffico, sia delle persone che delle merci.
Le soluzioni energetiche sono il cuore di questa impresa: fermate dell’autobus intelligenti in grado di ‘colloquiare’ con i passeggeri e testare i sistemi di ricarica per i bus elettrici, stazioni di ricarica per i veicoli in grado di valutare i vantaggi o le barriere delle diverse fonti disponibili (gas naturale, idrogeno, bioetanolo), dispositivi di illuminazione (dal semaforo alla segnaletica stradale) ripensati al fine di rafforzare l’efficienza dei trasporti, della sicurezza e per assicurare minori emissioni di CO2.
Una torre di controllo coordinerà le informazioni raccolte da tutte le telecamere, i sensori di misurazione e gli strumenti disseminati per Transpolis ed i dati saranno poi analizzati da un team di ingegneri e ricercatori provenienti da tutto il mondo.