• Articolo , 22 luglio 2010
  • Trenta comunità sostenibili per le Regioni Convergenza

  • Saranno 7 territori in Campania, 7 in Calabria, 8 in Puglia e 8 in Sicilia ad essere convertiti a nuovo ‘modus vivendi’, tutto improntato alle energie rinnovabili e l’efficienza energetica

(Rinnovabili.it) – Trenta territori tra isole minori, riserve statali, parchi regionali e aree marine protette del Mezzogiorno sono stati scelti per divenire “Comunità Sostenibili” secondo quel modello definito nel 2005 dall’ “Accordo europeo di Bristol”:http://www.eib.org/attachments/jessica_bristol_accord_sustainable_communities.pdf.
Si tratta della prima selezione a cura dell’omonimo progetto portato avanti da FormezPA e Ministero dell’Ambiente sotto il sostegno finanziario del Programma Operativo Interregionale _“Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013”._ I territori in questione appartengono alla quattro Regioni Obiettivo Convergenza – Campania, Calabria, Puglia e Sicilia – e saranno parte attiva del progetto attraverso uno scambio di informazioni sulle prospettive di sviluppo. Gli ambiti di intervento riguarderanno essenzialmente la produzione di energia da fonti rinnovabili e l’efficientamento energetico su edifici pubblici. La fase iniziale prevede uno studio di pre-fattibilità e progetti di massima, contenenti le linee guida e interventi da realizzare curata dagli stessi FormezPA e Ministero, con l’obiettivo a breve termine, spiega Arturo Siniscalchi di FormezPA, “che entro un anno queste aree naturalistiche del Mezzogiorno abbiano una _cassetta degli attrezzi_ per diventare comunità sostenibili, energeticamente autosufficienti e capaci di attingere alle varie fonti di finanziamento, previste per lo sviluppo sostenibile delle comunità locali”.