• Articolo , 25 luglio 2008
  • Trentino: Enel cede a Dolomiti Energia 51% Hydro per 333 mln

  • Enel Produzione SpA ha ceduto a Dolomiti Energia SpA, a fronte di un corrispettivo di 333 milioni di euro, il 51 per cento del capitale di Hydro Dolomiti Enel Srl (Hde), societa’ attraverso cui le parti intendono procedere allo sviluppo congiunto del settore idroelettrico nella Provincia autonoma di Trento. Hde e’ stata di recente costituita […]

Enel Produzione SpA ha ceduto a Dolomiti Energia SpA, a fronte di un corrispettivo di 333 milioni di euro, il 51 per cento del capitale di Hydro Dolomiti Enel Srl (Hde), societa’ attraverso cui le parti intendono procedere allo sviluppo congiunto del settore idroelettrico nella Provincia autonoma di Trento. Hde e’ stata di recente costituita da Enel Produzione, che le ha conferito il ramo di azienda di generazione da fonte idroelettrica di cui disponeva nella provincia di Trento (a esclusione dell’impianto di San Floriano), composto da 20 impianti di grande derivazione e 7 di piccola, per un totale di circa 1,3 Gigawatt di potenza efficiente e 3,1 Terawatt/ora di producibilita’ annua. Hde ha inoltre gia’ acquisito da Enel Rete Gas SpA l’intero capitale di Avisio Energia SpA, societa’ che distribuisce gas naturale in 33 comuni della provincia. La stessa Provincia autonoma di Trento ha prorogato fino al 31 dicembre 2020 il termine di scadenza delle concessioni di grande derivazione idroelettrica, in modo da consentire lo sviluppo del piano industriale ipotizzato dalle parti. Il corrispettivo di 333 milioni di euro per la cessione del 51 per cento di Hde e’ stato determinato in base al valore originariamente concordato tra le parti (pari a 562,7 milioni di euro), che e’ stato ridotto in conformita’ a quanto indicato nell’Accordo d’investimento sottoscritto il 24 aprile per tenere conto della posizione finanziaria netta delle attivita’ trasferite a Hde, dei flussi di cassa stimati per il ramo d’azienda conferito da Enel Produzione a Hde tra il primo gennaio (data di riferimento per la valorizzazione di Hde) e il 15 luglio (data di efficacia del conferimento del medesimo ramo d’azienda), nonche’ dell’esclusione dell’impianto di San Floriano. Il corrispettivo e’ soggetto ad aggiustamento, con relativo conguaglio, principalmente in funzione della differenza tra il valore della produzione stimata e quello della produzione effettiva del ramo d’azienda conferito da Enel Produzione a Hde nel periodo 2008-2010.