• Articolo , 16 luglio 2008
  • Trentino, filtri in 10.000 camini contro polveri

  • E’ in arrivo in Trentino, territorio pilota in Italia, una tecnologia diffusa con successo in Svizzera per l’abbattimento delle polveri sottili, il cosiddetto Pm10, prodotte dagli impianti di combustione a legna domestici: si tratta di un elettrofiltro, Zumikron, prodotto dalla Ruegg svizzera e diffuso in Italia dalla Celsius, in grado di abbattere fino all’85% delle […]

E’ in arrivo in Trentino, territorio pilota in Italia, una tecnologia diffusa con successo in Svizzera per l’abbattimento delle polveri sottili, il cosiddetto Pm10, prodotte dagli impianti di combustione a legna domestici: si tratta di un elettrofiltro, Zumikron, prodotto dalla Ruegg svizzera e diffuso in Italia dalla Celsius, in grado di abbattere fino all’85% delle polveri. L’Universita’ di Trento lo ha testato, confermandone l’unicita’ e le caratteristiche. L’amministrazione della Provincia autonoma di Trento ha deciso cosi’ di promuoverne l’installazione nei camini di casa, ”almeno 10mila nei prossimi tre anni – ha annunciato oggi l’assessore provinciale all’ambiente, Mauro Gilmozzi – per rispondere ai problemi posti dall’inquinamento e per continuare ad utilizzare come fonte di riscaldamento una risorsa molto abbondante in Trentino, cioe’ il legno e le biomasse, che attualmente alimentano circa 70mila-80mila impianti”. Con la diffusione di questo filtro si pensa di realizzare un abbattimento del 10-12% delle polveri da riscaldamento civile, che rappresentano circa il 50% del totale provinciale. Il costo del filtro e’ di circa 1.100 euro, quello d’istallazione varia da 300 euro sugli edifici di piu’ recente costruzione fino a 700-800 euro sulle vecchie canne fumarie. E’ elettrico e si accende da solo quando la temperatura dei fumi supera una certa soglia e consuma poco: si stima una media di 4-5 euro all’anno.