• Articolo , 11 aprile 2008
  • Trentino, Provincia in partenariato UE idrogeno

  • Il Trentino aderisce al partenariato europeo tra regioni e enti locali per la ricerca nel campo dell’idrogeno e delle celle a combustibile. La decisione e’ stata presa oggi dalla giunta provinciale con una delibera proposta dall’assessore alla Programmazione, ricerca e innovazione, Gianluca Salvatori. Il partenariato sarà istituito alla fine di aprile a Bruxelles. Il Trentino […]

Il Trentino aderisce al partenariato europeo tra regioni e enti locali per la ricerca nel campo dell’idrogeno e delle celle a combustibile. La decisione e’ stata presa oggi dalla giunta provinciale con una delibera proposta dall’assessore alla Programmazione, ricerca e innovazione, Gianluca Salvatori. Il partenariato sarà istituito alla fine di aprile a Bruxelles. Il Trentino ha deciso di aderirvi, secondo quanto spiega la Provincia stessa, forte dell’esperienza già sviluppata nell’ambito del Distretto ecologico energia-ambiente, nel settore Tecnologie per la produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili e coerentemente con il programma di sviluppo provinciale. La convinzione e’ che sia importante contribuire alla definizione delle politiche regionali europee sui temi dell’uso dell’idrogeno e delle celle a combustibile. Contestualmente si vogliono aprire nuove opportunità di collaborazione fra il sistema della ricerca e le imprese, in un settore destinato a conoscere una grande espansione qual e’ quello delle energie rinnovabili. Le tecnologie all’idrogeno e a celle combustibili rappresentano oggi, secondo quanto scrive la Provincia in un comunicato, una delle frontiere della ricerca nel settore dell’energia, strategico sia per la dipendenza di Paesi come l’Italia da fonti di approvvigionamento esterne di combustibili fossili, sia per i risvolti di carattere ecologico-ambientale.