• Articolo , 29 settembre 2010
  • Tutta la bio-energia americana in una mappa interattiva

  • Visualizzare le zone con la più alta concentrazione di materie prime o le aree che necessitano di uno sviluppo infrastrutturale. Gli americani da oggi possono studiare tutto il potenziale energetico ‘bio’ degli States con un click

(Rinnovabili.it) – Non è difficile trovare mappe interattive che mostrino la distribuzione a livello regionale o mondiale della risorsa solare o eolica, così come degli impianti derivati. Un patrimonio non uniforme ma in costante aggiornamento a cui si aggiunge ora anche il nuovo lavoro del National Renewable Energy Laboratory. Il laboratorio, nato all’interno del Dipartimento americano dell’Energia, ha creato e lanciato il “BioEnergy Atlas”:http://maps.nrel.gov/bioenergyatlas, un portale web che offre l’accesso a due strumenti di analisi e mappatura della bio-elettricità e dei biocarburanti statunitensi. Un lavoro complesso quello portato avanti dal NREL e pensato per le agenzie governative e statali, università, industrie del petrolio ed istituti di ricerca, ma anche per le case automobilistiche, imprese di investimento e privati cittadini.
Realizzato grazie ai finanziamenti della Blue Skyways Collaborative dell’Environmental Protection Agency (EPA), l’atlante permette agli utenti di osservare la distribuzione sul territorio delle materie prime, qualità e quantità della biomassa e poi sovrapporre le informazioni con impianti produttivi di etanolo e il biodiesel sia attivi e inattivi, le infrastrutture di trasporto esistenti, le centrali elettriche, le stazioni di rifornimento, le raffinerie e altro ancora.
Uno strumento completo, fortemente voluto dal NREL perché ritenuto un valido aiuto nei confronti dei responsabili politici, federali e statali, nell’identificazione delle aree da sviluppare in base alle rispettive potenzialità, ma anche per evidenziare le zone geografiche carenti sotto il punto di vista delle infrastrutture. Inoltre lo strumento è stato progettato per permettere di scaricare i dati relativi ad un singolo stato o anche di una determinata zona e rendere così la ricerca personalizzata.