• Articolo , 3 settembre 2008
  • UE: arriva il regolamento per l’omologazione dei veicoli a idrogeno

  • Cresce l’interesse per i veicoli alimentati a idrogeno ed in previsione di un possibile aumento della loro quota sul parco circolante totale, Bruxelles passa all’azione

E’ di questa mattina la notizia che il Parlamento europeo ha adottato un regolamento che, per la prima volta, fissa le norme tecniche per l’omologazione dei veicoli a idrogeno. Una volta ottenuta l’approvazione da parte del Consiglio il provvedimento verrà applicato a partire dai due anni successivi alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Gli obiettivi di questa “armonizzazione” delle norme sono quelli di evitare l’adozione di disposizioni diverse da uno Stato membro all’altro, garantendo il buon funzionamento del mercato interno e soprattutto specificando requisiti comuni e neutrali riguardo alla sicurezza di tali veicoli dal momento che i costruttori non seguono gli stessi approcci nello sviluppo di tali veicoli. Il regolamento mira anche ad assicurare alti livelli di tutela dell’ambiente e, pertanto, istituisce un quadro adeguato per “accelerare la commercializzazione di veicoli tecnologicamente innovativi e funzionanti con combustibili alternativi a ridotto impatto ambientale” in modo da poter “migliorare sensibilmente la qualità dell’aria nelle città e, di conseguenza, anche lo stato della salute pubblica”. Riporta inoltre i requisiti tecnici della omologazione-tipo delle varie componenti, come i contenitori di idrogeno, che fanno parte del sistema.
Alla Commissione europea il successivo compito di stabilire i requisiti per l’uso di miscele di idrogeno e di gas naturale/biometano, “per facilitare l’introduzione di autoveicoli alimentati a idrogeno nei paesi che dispongono di una buona infrastruttura di gas naturale”, di prevedere “misure atte a sostenere la costruzione di una rete di distributori a livello europeo” e le sanzioni da infliggere ai costruttori in caso di infrazione alle sue disposizioni.