• Articolo , 7 ottobre 2009
  • UE e USA: dalle città gli input per le trattative sul Global Warming

  • Piebalgs, Kautz e Van Den Brande: l’obiettivo comune è combattere il riscaldamento globale grazie ad una governance multilivello.

(Rinnovabili.it) – Convocata per l’appuntamento organizzato dal Comitato delle Regioni (CDR) per dibattere sulla questione dei cambiamenti climatici, il Vice Presidente della Conferenza dei Sindaci degli Stati Uniti, “Elizabeth B. Kautz”:http://www.rinnovabili.it/maggiore-voce-a-regioni-e-citta-sulle-tematiche-del-clima-701531, ha colto l’occasione per invitare il Commissario UE per l’Energia Andris Piebalgs e il Presidente del CDR Luc Van Den Brande ad attivare una collaborazione efficace tra tutti i portavoce del Patto dei Sindaci.
“I Sindaci degli Stati Uniti- ha detto Kautz – mantengono un saldo rapporto con i Sindaci di tutto il mondo che credono che l’alterazione del clima sia un’urgente minaccia per la salute ambientale ed economica delle nostre comunità. Anche se il nostro Governo Nazionale non ha firmato il Protocollo di Kyoto, sono quasi 1.000 i sindaci degli Stati Uniti che hanno successivamente firmato l’ “US Mayors Climate Protection Agreement”, impegnandosi a rispettare o battere gli obiettivi del protocollo di Kyoto. I Sindaci continuano a pianificare con successo, le strategie efficaci per la protezione del clima e per spingere i leader nazionali a sostenere questi sforzi”.
Come risposta, Piebalgs e Luc Van den Brande hanno riscontrato sia l’esigenza di individuare a partire dalle città gli input per avviare trattative sui cambiamenti climatici, sia di proseguire lungo il cammino di uno stretto gemellaggio USA-UE per la condivisione degli obiettivi climatici, in un quadro cittadino e regionale.
Piebalgs inoltre ha ribadito il ruolo fondamentale delle amministrazioni locali e dei Comuni come punti di riferimento “più vicini al cittadino che avranno un ruolo importante nel mobilitare gli sforzi per raggiungere un accordo ambizioso a Copenhagen.”
Ancora, il relatore del Comitato delle Regioni, Henning Jensen (PSE / DK), ha sottolineato la necessità di un approccio ad una governance “multilivello” nel fronteggiare il riscaldamento globale: “E ‘chiaro che abbiamo bisogno di lavorare insieme attraverso ogni livello di governo. Sebbene il cambiamento climatico è un problema globale, le conseguenze sono sempre locali”.