• Articolo , 21 settembre 2009
  • Ue: la normativa sulla qualità ecologica cambia faccia

  • Via libera ai cambiamenti in materia di qualità ecologica delle imprese: un iter semplificato ma norme ambietali più severe che puntano ad uso razionale delle risorse idriche ed energetiche

(Rinnovabili.it) – E’ stato dato il via libera alla riformulazione della normativa europea sulla qualità ecologica di imprese, organizzazioni beni e servizi come definito dai provvedimenti di riscrittura del regolamento (Ce) n. 761/2001 (recante la disciplina Emas – Eco-Management and Audit Scheme) e del regolamento (Ce) n. 1980/2000 (Ecolabel).
Grazie alle modifiche i criteri e i requisiti saranno semplificati in modo da facilitare l’iter burocratico, ma saranno anche inseriti e richiesti standard ambientali più elevati rispetto al passato, che puntano ad un uso più razionale delle risorse energetiche ed idriche a sostegno di politiche ambientali che mirano alla riduzione degli sprechi.