• Articolo , 19 novembre 2008
  • UE: migliorare l’applicazione delle norme ambientali

  • La Commissione Europea annuncia l’intenzione di collaborare con gli Stati membri per garantire la correttezza delle norme nazionali in materia di tutela ambientale e la loro tempestiva adozione

“Dobbiamo assicurare che l’Europa applichi effettivamente le misure ambientali che sono state approvate”. Sono le parole del Commissario per l’Ambiente, Stavros Dimas, che consapevole del particolare sforzo richiesto per l’applicazione del diritto UE in materia ambientale, ha espresso la sua ferma intenzione di poter lavorare ancora più strettamente con gli Stati membri. “Questo include la predisposizione di norme di elevata qualità che tengano pienamente conto degli aspetti applicativi e l’adeguata preparazione della loro applicazione. Se si possono trovare vie semplici e veloci per risolvere i problemi, occorre utilizzarle. Se dovesse essere necessario ricorrere alle vie legali, la Commissione intende farlo nella maniera più efficiente e coerente possibile”. Il corpus normativo europeo sull’ambiente è infatti, ampio e soprattutto ambizioso, interessando diverse tematiche compresi i cambiamenti climatici, la qualità dell’aria, la gestione dei rifiuti, la protezione delle risorse idriche e della biodiversità, i controlli sui prodotti chimici e la valutazione dell’impatto ambientale. Ma a livello applicativo le misure si scontrano con una serie di problemi a livello nazionale e regionale, quali ad esempio un’insufficiente attenzione per i termini e la correttezza in sede di adozione della normativa o politiche e procedure di applicazione carenti. Ciò che la Commissione UE si propone di fare sarà: prevenire le violazioni; cooperare con gli Stati membri alla soluzione dei problemi evidenziati dai cittadini e dalle ONG; un lavoro applicativo più strategico e intenso; Dialogare con il Parlamento europeo. Il progetto si inserisce in una più ampia strategia della Commissione, annunciata nel 2007, mirante a migliorare l’applicazione del diritto dell’UE.