• Articolo , 28 aprile 2008
  • UE: riforme fiscali per favorire le politiche ambientali

  • Rinnovare il sistema impositivo per aiutare la difesa dell’ambiente e individuare in tal senso gli strumenti di mercato più idonei

Il Parlamento Europeo, ha domandato oggi ai paesi membri di “internalizzare” i costi ambientali nei prodotti e servizi per combattere l’inquinamento. Secondo l’Istituzione della UE, gli strumenti di mercato costituiscono i sistemi più efficaci per proteggere l’ambiente. E infatti in un comunicato, il Parlamento UE dichara che: “Occorre innalzare le tasse nel settore dei trasporti, rivedere l’eurobollo, detassare il lavoro, consentire crediti fiscali o la riduzione dell’Iva per i prodotti ecologici e adottare norme per tassare i rifiuti”. Durante l’assemblea, il Parlamento ha invitato la Commissione ad elaborare uno schema per l’impiego degli strumenti di mercato per riuscire a calcolare il costo dei danni all’ambiente e per accertare e modificare le carenze del mercato stesso.