• Articolo , 25 gennaio 2011
  • UE-Uzbekistan: siglato Memorandum of Understanding

  • Dopo anni di collaborazioni e cooperazioni, è stato finalmente firmato un protocollo di intesa, fra l’Unione europea e la Repubblica dell’Uzbekistan, volto a garantire un efficiente sviluppo del settore energetico del paese grazie anche alle fonti rinnovabili.

(Rinnovabili.it) – E’ stato firmato ieri, in presenza del Presidente dell’Uzbekistan, Islom Karimov, e il Presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, un Memorandum of Understanding in merito la cooperazione nel settore energetico fra i due paesi. L’accordo rientra a pieno negli sforzi fatti dall’Unione europea per lo sviluppo di un’indipendenza energetica dei paesi medio orientali, grazie anche a programmi europei come il TACIS, nati nell’intento di intensificare le relazioni energetiche fra i diversi paesi delle regioni del Caucaso e dell’Asia centrale, e con la stessa UE. Nello specifico, l’intesa riguarda diverse aree di cooperazione, in primis lo sviluppo e l’implementazione di strategie di sostenibilità energetica al fine di diffondere l’impiego di risorse energetiche, come gli idrocarburi e le fonti rinnovabili, nelle politiche economiche della Repubblica uzbekistana.
Si prevede inoltre lo sviluppo di misure di efficienza energetica attraverso l’impiego di moderne tecnologie pulite, come il fotovoltaico e l’eolico, anche grazie alla collaborazione del paese con agenzie competenti dell’Unione europea.
L’UE si impegnerà nell’ammodernamento delle già esistenti infrastrutture energetiche, oltre che al finanziamento e alla creazione di nuove strutture.
Entrambi i paesi intendono quindi lanciare importanti cooperazioni nel settore tecnologico ed industriale, al fine di facilitare l’introduzione delle più efficienti tecnologie ecosostenibili nel paese del Medio-Oriente. La partnership servirà quindi a sostenere la crescita economica dell’Uzbekistan, anche attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro green, vista anche come punto di inizio per l’elaborazione ed l’implementazione di un programma regionale energetico finalizzato alla lotta ai cambiamenti climatici.