• Articolo , 8 marzo 2007
  • Ue: Vertice a 27 su clima ed energia

  • Saranno esposti i principali obiettivi e punti chiave della dichiarazione di Berlino: entro il 2020 + 20% efficienza energetica, +20% rinnovabili, di cui 10% da biocarburanti. Non è ancora chiaro se tutto questo sarà vincolante

Si svolgerà oggi e domani a Bruxelles il Vertice europeo dei 27 capi di Stato e di Governo per discutere sui temi dell’energia e dei cambiamenti climatici. Il cancelliere tedesco, nonché presidente di turno dell’Ue, Angela Merkel, illustrerà i punti principali e gli obiettivi della dichiarazione di Berlino del 25 marzo, che dovrebbe riaprire la strada alle riforme istituzionali indicate dalla Commissione. In sintesi, l’Ue prevede nel 2007 un incremento del Pil del 2,7%, con un passaggio del tasso di occupazione dal 64% del 2005 al 66% del 2008. Dal punto di vista energetico, si vuole creare una politica comune in grado di assicurare una maggiore salvaguardia degli approvvigionamenti, una risposta rapida alle crisi, una maggiore competitività e sostenibilità ambientale dell’economia europea. Altri obiettivi entro il 2020 sono l’aumento del 20% dell’efficienza energetica, del 20% delle fonti rinnovabili rispetto ai consumi totali, con un contributo del 10% dei biocarburanti. Controversa la questione del carattere vincolante di questi obiettivi: voluto dalla Commissione europea e dalla presidenza tedesca, criticato dalla maggior parte dei paesi, tra i quali Francia ed ex blocco sovietico. (fonte Il Sole 24 Ore)