• Articolo , 29 marzo 2010
  • UK: confermato il successo del ‘Fondo caldaie’

  • Gli incentivi sono stati assegnati. Ben 125mila famiglie potranno sostituire i vecchi boiler ricevendo un contributo statale di 400 sterline che permetterà loro anche un notevole risparmio in bolletta

(Rinnovabili.it) – Dopo le “ottimistiche previsioni”:http://www.rinnovabili.it/uk-continua-la-campagna-per-il-fondo-caldaie-800630 ecco le conferme: il governo britannico ha annunciato che lo schema di incentivi per la sostituzione dei vecchi boiler inquinanti sta per essere chiuso vista l’assegnazione di tutti i 125mila vaucher disponibili.
Le ultime famiglie ad aver aderito allo “schema”:http://www.rinnovabili.it/uk-il-pacchetto-clima-sostituisce-i-vecchi-boiler-800498 avranno 12 settimane di tempo per richiedere i contributi presentando la documentazione necessaria a convalidare l’iter burocratico che renderà più economico istallare un nuovo boiler al posto della vecchia caldaia inquinante grazie al contributo statale di 400 sterline.
L’iniziativa è stata definita dallo stesso ministro dell’Energia Lord Hunt come un grande successo da 50 milioni di sterline, che aiuterà le famiglie a risparmiare 200 £ l’anno grazie anche alla partecipazione delle aziende che hanno contribuito, tramite numerose promozioni, a rendere la sostituzione più agevole e conveniente.
“Speriamo che il settore continui ad offrire incentivi per le famiglie affinchè possano migliorare la qualità e l’efficienza delle loro caldaie in quanto vi sono ancora molti boiler poco efficienti nelle case”, ha detto Fraser Winterbottom, Chief Operating Officer per l’Energy Saving Trust, gestore del regime di incentivazione. “La popolazione potrà risparmiare fino a 235 sterline l’anno sostituendo la vecchia caldaia con un nuovo modello ad alta efficienza energetica, facendo anche qualcosa per l’ambiente”.