• Articolo , 29 gennaio 2010
  • UK, dipendenti inglesi premiati per emettere meno CO2

  • Le imprese britanniche cercano di stimolare i dipendenti ad adottare uno stile di vita eco-friendly: premi in denaro se si abbassano le emissioni personali

(Rinnovabili.it) – Un piccolo gruppo di imprese britanniche sta tentando una nuova strategia per ridurre le emissioni di inquinanti: verrà offerto un bonus in denaro ai dipendenti delle aziende che riusciranno a ridurre ilproprio impatto ambientale.
L’iniziativa nota come ‘personal allowance carbon tracking scheme’ (PACT) è stata organizzata dalla WSP Environment & Energy che ha sperimentato con successo lo schema anti-emissioni sui suoi dipendenti per ben 2 anni.
David Symons, Direttore della WSP Environment & Energy, ha comunicato che coloro i quali decideranno di iscriversi al meccanismo per la riduzione delle emissioni domestiche e delle emissioni legate ai loro spostamenti verranno immessi in un meccanismo che prevede una multa simbolica qualora non si dovessero raggiungere gli obiettivi, mentre è previsto un premio per i risultati positivi.
I circa 650 dipendenti che hanno sottoscritto l’iniziativa sono riusciti a diminuire le proprie emissioni del 10% e non hanno quindi dovuto pagare la somma di 100 sterline addebitata a chi non porta avanti il meccanismo con successo.
Recentemente molte aziende hanno aderito allo schema di riduzione delle emissioni e inizieranno la loro avventura a partire dal mese di marzo, con grande interesse delle amministrazioni pubbliche e delle multinazionali, intenzionate a partecipare a quella che ha tutta l’aria di essere una vera e propria scommessa green.
L’idea è stata sostenuta anche da numerosi gruppi ambientalisti, convinti che lo schema di riduzione delle emissioni individuali possa contribuire in maniera efficace all’abbassamento della quota di inquinanti in atmosfera.