• Articolo , 17 settembre 2008
  • UK: la Congestion Charge ha funzionato

  • Buone notizie da Londra. Grazie alla tassazione del traffico è migliorata la qualità dell’aria e si sono raccolti 137 milioni di sterline

Ieri nell’ambasciata inglese di Roma si è tenuto un dibattito dal titolo “Ruote pulite in città” al quale hanno partecipato i rappresentanti delle maggiori realtà urbane italiane (Roma, Milano, Bologna e la regione Campania) e di Londra, e il Rappresentante Speciale del Primo Ministro britannico per il G8 e i cambiamenti climatici e Presidente di GLOBE International, l’Onorevole Elliot Morley. Durante l’incontro si sono commentati i risultati ottenuti dall’introduzione della Congestion Charge nella città di Londra: il traffico è calato di più del 20% già nel 2007. Circa 70.000 vetture in meno accedono quotidianamente alla zona di tassazione del traffico, con una riduzione delle emissioni globali di biossido di carbonio del 16%. Inoltre, grazie alla tassa si sono raccolti 137 milioni di sterline che sono state utilizzate per migliorare la rete di trasporto pubblico (112 milioni di sterline soli per gli autobus). Aumentato anche l’utilizzo dei mezzi pubblici, cresciuto del 32. L’uso di biciclette è aumentato del 43%, con il conseguente ulteriore beneficio per l’ambiente. Si è parlato anche della lotta ai cambiamenti climatici: “Spero che l’Italia saprà dimostrare la propria leadership durante la presidenza del G8 e che possa favorire un accordo su questioni che riguardano i cambiamenti climatici e che potrebbero tornare nell’agenda delle Nazioni Unite di Copenhagen del 2009” ha dichiarato Morley.