• Articolo , 10 maggio 2011
  • Uk, l’industria casearia vuole bottiglie del latte riciclate al 30%

  • Al momento l’industria lattiero-casearia britannica utilizza bottiglie per il latte che contengono un 10% di plastica riciclata. L’impegno green del futuro è alzare questa percentuale

(Rinnovabili.it) – L’industria casearia britannica ha dichiarato di voler concentrare le proprie energie a favore della realizzazione di quella che potrebbe essere ricordata come una vera e propria “rivoluzione del riciclaggio”, anche in vista del soddisfacimento dei futuri obiettivi ambientali.
Fino ad oggi i prodotti di questo ramo dell’industria alimentare hanno rispettato i propri obblighi di sostenibilità utilizzando un minimo, equivalente al 10% del totale, di plastica riciclata per la produzione delle bottiglie per il commercio del latte. Tuttavia il prossimo passo del settore sarà quello di aumentare tale percentuale portandola dal 10 al 30%, che necessità però del conseguente aumento dell’offerta di plastica riciclata, al momento scarsa sul mercato secondo quanto dichiarato dall’associazione di categoria dell’industria casearia Uk il cui presidente Jim Begg ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di sempre più di plastica riciclata e ciò che abbiamo bisogno di vedere è una rivoluzione del riciclaggio, con una grande espansione delle operazioni delle società di riciclaggio esistenti e la creazione di nuove imprese in grado di fornire i materiali di cui avremo bisogno. “Così come stiamo aumentando il nostro gioco, abbiamo bisogno che l’industria del riciclo si ampli e ci fornisca il materiale che ci permetterà di raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi.”
Secondo i dati rilasciati in data odierna dal Defra, il dipartimento britannico del Cibo e degli Affari Rurali, nell’arco del 2010 oltre il 70% delle bottiglie di latte acquistate nel Regno Unito sono state recuperate e riciclate e più di 12mila tonnellate di plastica è stata riciclata e utilizzata per la realizzazione di nuove bottiglie.