• Articolo , 7 giugno 2011
  • Uk, nuovi tagli alle rinnovabili minacciano il comparto

  • Dopo la revisione del FiT e i tagli ai grandi impianti pv la minaccia di nuovi cap per le rinnovabili stanno minacciando il settore che teme lo stallo e il blocco degli investimenti

(Rinnovabili.it) – Lo ha annunciato ieri il governo britannico: ci saranno nuovi tetti alla spesa che da subito sono stati visti come una minaccia per l’espansione del settore legato alle energie rinnovabili. Gli investitori potrebbero allontarsi dal mercato Uk, questo il timore del settore reso noto dagli esperti del Control Framework che fa capo al Dipartimento per l’Energia e il Cambiamento Climatico (DECC) e che temono la paralisi del settore, già indebolito dalle recenti rivisitazioni del FiT e dai tagli al fotovoltaico di larga scala.
Arrestare o comunque limitare i fondi che coprono iniziative come il Renewable Obligation Certificates (ROC) e il Warm Home Discounts che incentiva le ristrutturazioni termiche delle abitazioni potrebbe causare negli investitori un declino della fiducia che potrebbe danneggiare l’intero settore.
A tal proposito Nathan Goode, a capo del comparto energia, ambiente e sostenibilità della Grant Thornton ha dichiarato “L’impostazione di cap separati sarà inevitabilmente fonte di tensioni tra le varie tecnologie rinnovabili e potrebbe anche aumentare il rischio per gli investitori che i tetti vengano superati, con la conseguente perdita dei finanziamenti” ha commentato ribadendo “il DECC sostiene che i tetti siano stati fissati per essere coerenti con gli impegni di riduzione del carbonio nell’UE” causando però un alto rischio per gli investimenti nel settore delle green energy.