• Articolo , 2 dicembre 2010
  • Uk, per Cardiff una manna dal cielo l’idroelettrico sul fiume Taff

  • La città gallese attende la decisione delle autorità centrali che potrebbero dar presto il via libera alla costruzione del grande impianto idroelettrico sul fiume Taff. Un sito che taglierà ogni anno circa 783 tonnellate di CO2, garantendo un vantaggio economico determinato dalle favorevoli tariffe del Feed-in-Tariff

(Rinnovabili.it) – Se dovesse avere presto il via libera l’impianto idroelettrico sul fiume Taff non farebbe contenti solo i suoi progettisti ma sarebbe una vera manna dal cielo per la cittadina gallese di Cardiff. Il progetto della centrale idroelettrica, ora al vaglio dell’amministrazione centrale, potrebbe portare a notevoli benefici sia sul fronte ambientale sia dal punto di vista economico. Grazie alla sua realizzazione Cardiff spera di sfruttare la potenza del fiume Taff nel tentativo di ridurre le emissioni di carbonio e sfruttare il vantaggioso meccanismo di Feed-in-Tariff messo a disposizione dal governo. La decisione, che dovrebbe arrivare entro oggi, riguarda il possibile finanziamento del progetto che consentirà di poter ridurre di circa 783 tonnellate le emissioni di carbonio, producendo ogni anno circa 1,82 MWh di energia (l’equivalente del consumo annuale di tre centri ricreativi cittadini presenti a Cardiff) che potrà essere utilizzata dalla città.
Un’approvazione che la città attende con ansia, dopo che il Consiglio ha emesso un bando di gara per l’istallazione di due dispositivi per la produzione di energia idroelettrica denominati “fish-friendly”. Un’operazione che si potrebbe allargare presto anche ad altri fiumi della città, dal momento che le autorità del Consiglio hanno annunciato la volontà di voler sondare il potenziale idroelettrico di tutti gli altri corsi d’acqua che scorrono sul territorio cittadino, oltre ad aver dato il via libera alla consultazione sul possibile sviluppo di altre fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica.