• Articolo , 10 febbraio 2011
  • Uk, un nuovo impianto CCS per la città di Peterhead

  • Catturare le emissioni di CO2 prodotte da una centrale elettrica a gas per stoccarle temporaneamente prima del definitivo deposito nel Mare del Nord. Nasce con questo scopo il progetto della Scottish and Southern Energy

(Rinnovabili.it) – La Scottish and Southern Energy (SSE) ha annunciato lo sviluppo, nell’ambito del processo di finanziamento dell’Unione europea NER300, di un impianto per la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica da affiancare alla centrale a gas di Peterhead, nell’Aberdeenshire.
Il progetto sta infatti gettando le basi per la definizione e lo sviluppo di una struttura in grado di catturare la CO2 prodotta da un impianto a gas a ciclo combinato della potenza di 385 MW; i piani preliminari prevedono la compressione delle emissioni e lo stoccaggio provvisorio prima del trasporto fino al sito prescelto, localizzato nel Mare del Nord.
Proprio nel luglio dello scorso anno la SSE dichiarò di voler lavorare ad una proposta per un progetto di cattura del carbonio per una centrale a gas, progetto che oggi vede l’avvio e a cui, secondo quanto annunciato dal governo britannico, faranno seguito altri 3 progetti di CCS da affiancare anche a centrali a carbone. Dandone l’annuncio il Chief Executive di SSE, Ian Marchent ha dichiarato: “Se gli obiettivi a lungo termine per ridurre le emissioni devono essere soddisfatti, la tecnologia CCS deve essere applicata tutte le volte che è possibile. Tuttavia lo sviluppo di progetti di CCS a scala commerciale rappresenta un cambiamento sostanziale e rappresenta una sfida significativa che richiederà il supporto del governo britannico e dell’Unione europea”.