• Articolo , 2 novembre 2009
  • ‘Un albero di Natura’, nel segno del riciclo creativo

  • Natale ecologico per gli studenti della provincia di Palermo. L’assessorato provinciale all’Ambiente lancia il concorso ‘Un albero di natura’, aperto agli alunni delle scuole elementari e medie del territorio: gli istituti partecipanti dovranno ideare e realizzare un albero di Natale con materiale riciclato, naturale o artificiale, recuperato dal cassonetto dei rifiuti o dal cestino della […]

Natale ecologico per gli studenti della provincia di Palermo. L’assessorato provinciale all’Ambiente lancia il concorso ‘Un albero di natura’, aperto agli alunni delle scuole elementari e medie del territorio: gli istituti partecipanti dovranno ideare e realizzare un albero di Natale con materiale riciclato, naturale o artificiale, recuperato dal cassonetto dei rifiuti o dal cestino della spazzatura di casa.
‘Un’idea che premia la creatività e la sensibilità dei più giovani verso la natura’, ha commentato l’assessore all’Ambiente Vito Di Marco.
‘Per insegnare a rispettare il nostro patrimonio ambientale – prosegue – e a mettere in pratica le risorse a nostra disposizione per evitare lo spreco, ridurre l’inquinamento e contribuire ad arginare tante emergenze è indispensabile che i ragazzi siano coinvolti in progetti concreti e originali, che fanno leva sulla creatività, la fantasia, l’estro. Negli ultimi anni i progetti di educazione ambientale della Provincia hanno avuto ottimi riscontri, grazie anche alla collaborazione di presidi, insegnanti e studenti’.
Tutti i dettagli del bando sono affissi all’Albo pretorio della Provincia e pubblicati sul sito. Per contatti telefonici: 091-6628322/8504/8861. Sul sito possono essere scaricati i moduli da compilare per partecipare al concorso. Le domande vanno inviate entro il 15 novembre a: Provincia regionale di Palermo – Direzione Tutela ambientale – via Maqueda 100, 90134 Palermo.
Le opere saranno allestite in uno spazio scelto dalla Provincia e sottoposte al giudizio di una Commissione nominata ad hoc, che sceglierà le migliori secondo i parametri dell’originalità, dell’esecuzione tecnica e del valore artistico.
Tre i premi in palio: 3mila euro per l’albero che valorizza al meglio i potenziali rifiuti, 2500 per l’albero più originale presentato da una scuola elementare, 2500 euro quello delle Medie