• Articolo , 20 settembre 2011
  • Un bollino ministeriale per gli eco-luoghi dell’abitare

  • Il Ministero dell’Ambiente e l’Associazione Mecenate 90 chiedono ad architetti e ingegneri di realizzare un modello di casa ecologica monofamiliare in linea con i criteri della sostenibilità energetica e paesaggistica. I progetti scelti saranno esposti in una mostra al MAXXI di Roma

(Rinnovabili.it) – Promuovere trasformazioni profonde nella progettazione architettonica e ingegneristica così come nelle pratiche edilizie è oggi una necessità che non può essere trascurata. Per farlo tenendo come punto di riferimento il contesto ambientale e paesaggistico, il Ministero dell’Ambiente, in collaborazione e con l’assistenza tecnica “dell’Associazione Mecenate 90″:http://www.mecenate90.it/ecoluogo.html, promuove un *consulto informale tra ingegneri e architetti* per l’ideazione di *ECO_LUOGHI* per l’abitare sostenibile nel paesaggio italiano.

_“Occorre concepire modi di abitare diversi e costruzioni ecologiche che li possano realizzare_ – spiega l’Associazione Mecenate 90 – _Servono architetture in grado di contrastare in maniera significativa l’emergenza ambientale, profondamente legate al contesto, consapevoli e rispettose dei valori di paesaggio. Opere che, in definitiva, rendano il cambiamento sostenibile sia dal punto di vista sociale, che economico, paesaggistico e ambientale”._ Partendo da tale premessa l’iniziativa si propone di raccogliere nuovi progetti di casa ecologica concepiti per abitare un luogo particolare o generico del paesaggio italiano. Nel dettaglio si chiede di progettare e realizzare un *modello monofamiliare di 45 mq di superficie utile* che rispetti i parametri di sostenibilità in classe energetica A, esprimendo al contempo specifici criteri di sensibilità paesaggistica relativamente al contesto scelto dall’autore.

Il consulto è aperto a due categorie di progettisti – *Senior* (che abbiano svolto già esperienze concrete e pubblicamente condivise -progetti vincitori di concorso e/o realizzati-) e *Junior* (under 35 che proporranno un concept di casa ecologica) e si concluderà con la selezione di dieci partecipanti che entro il 30 novembre 2011, dovranno comunicare a realizzare il modello reale di casa ecologica, in scala 1:1. La giuria assegnerà il *”Bollino di ECO_LUOGO”,* come marchio del Ministero dell’Ambiente, ai progettisti scelti e alle imprese realizzatrici, esponendo i modelli in una mostra al MAXXI di Roma