• Articolo , 2 ottobre 2007
  • Un milione di alberi per Kyoto

  • La prima occasione per lanciare questo obiettivo sarà l’appuntamento con La Festa dell’Albero, il prossimo 21 novembre. L’iniziativa sarà poi ripresa in occasione di Cambio di Clima e della Settimana Amica del Clima che, a metà febbraio, celebra l’anniversario dell’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto

Nato dalla collaborazione tra Legambiente e l’Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori (ANVE), il progetto “Un milione di alberi per Kyoto” mira a moltiplicare la presenza di essenze vegetali sul nostro territorio; un milione di piante ornamentali, sfoglianti e non, rimarranno per almeno cinque anni nei vivai contribuendo così, come piccoli polmoni verdi, all’assorbimento del carbonio in eccesso e alla lotta ai mutamenti climatici. “Insieme ad ANVE – spiega Rossella Muroni, responsabile iniziative associative di Legambiente – vogliamo impegnarci in un obiettivo concreto e di lungo periodo che coinvolga l’intero settore vivaistico in iniziative coerenti rispetto all’applicazione del protocollo di Kyoto. Inoltre, la collaborazione con l’ANVE rappresenta anche un’occasione per sensibilizzare i cittadini sull’importanza del ruolo degli alberi per la vita del pianeta e per la lotta ai cambiamenti climatici”. Maurizio Lapponi, presidente dell’ANVE, sottolinea: “Siamo grati a Legambiente che ci permette di far conoscere al grande pubblico e ai cittadini uno degli aspetti più importanti della nostra professione. Il rispetto per l’ambiente è infatti un obiettivo imprescindibile per il nostro settore e per la società in generale. In virtù di questo accordo contiamo di indirizzarci sempre di più verso scelte di risparmio energetico, di risparmio delle risorse idriche e all’utilizzo di sostanze non inquinanti”. (fonte LaStampa.it)