• Articolo , 7 novembre 2007
  • “Un milione di condomini efficienti”: parte la campagna del WWF Italia

  • Presentati ieri i 53 condomini ‘Pionieri’ del risparmio energetico targati Generazione Clima. Prossimo appuntamento previsto è per sabato e domenica in 200 piazze italiane dove appositi stand del WWF permetteranno di avere consigli e delucidazioni per una maggiore efficienza

Ieri a Roma, nella sede del Wwf di via Po, 25c nella sala Megattera, si è tenuta la conferenza stampa per Generazione Clima, la campagna che propone l’efficienza energetica come fonte di energia ‘alternativa’. Tra gli intervenuti Enzo Venini, Presidente del Wwf Italia, Gianfranco Bologna, direttore scientifico Wwf Italia, Massimiliano Varriale, Carlo Manna responsabile Ufficio Studi Enea e Gianni Piatti, Sottosegretario del Ministero dell’ambiente.
Aiutare il clima è possibile e fa risparmiare, è quanto emerge dal dossier ‘Un milione di condomini efficienti ’ realizzato dal WWF Italia per la Campagna GenerAzione Clima 2007. Il messaggio che si vuole far giungere al pubblico è che non solo dal 1° luglio 2009 sarà obbligatorio l’attestato di efficienza energetica per la compravendita dei singoli appartamenti ma, cosa più importante, per un risparmio, anche economico, immediato, gli interventi di messa in efficienza sono effettivamente alla portata di tutti.
E’ stato quindi costituito un campione di 53 condomini, tutti diversi per localizzazione geografica e dimensione, sui quali sono stati effettuati significativi interventi di messa in efficienza. Dal loro monitoraggio verranno verificate le progressive riduzioni di emissioni che, si ricorda, sono le principali responsabili dell’inquinamento urbano assieme al traffico. Gli interventi eseguiti sui condomini sono tutti partiti dalle cose essenziali, dalla sostituzione cioè di vecchi e inefficienti impianti di riscaldamento. Se si pensa che circa il 30% dei consumi energetici nazionali è divorato dall’edilizia civile e che ben il 70% di questi è impiegato per riscaldare, queste inefficienze vengono messe nella giusta scala.
Dal dossier, realizzato in collaborazione con Cremonesi Consulenze e gli Istituti di case popolari di Torino (ATC) e Napoli (IACP), emerge che a Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli ma anche a Verona, Modena, Treviso, Cuneo, Campobasso, Mantova esistono piccole comunità che già beneficiano del risparmio in bolletta e di C02 nell’aria, grazie a semplici interventi di messa in efficienza nel proprio edificio. Il dossier descrive con schede analitiche tutti gli interventi effettuati, il tempo necessario per metterli in pratica, i costi ed il tempo di ammortamento e ovviamente il risparmio effettivo, sui consumi. Dal dossier emerge un dato che non può lasciare indifferenti: il WWF ha stimato che se un milione di condomini fossero messi in efficienza, intervenendo tanto sugli impianti di riscaldamento che sull’isolamento degli edifici, sarebbe raggiunto il 40% dell’obiettivo di riduzione previsto dal Protocollo di Kyoto per il nostro Paese, con un risparmio per le famiglie italiane del 40-50% delle spese di riscaldamento.
Enzo Venini, Presidente del WWF Italia, ha dichiarato “Sebbene l’Italia al momento presenti un bilancio di attuazione del Protocollo di Kyoto pesantemente in rosso il WWF è convinto che il nostro paese possa rendersi protagonista di un’inversione di tendenza puntando anche su una risorsa ‘nascosta’ nelle nostre case rappresentata dall’efficienza energetica.” Ed ha poi aggiunto “Il prossimo weekend saremo in 200 città italiane per aiutare i cittadini a conoscere tutte le possibili soluzioni, li inviteremo ad entrare nella GenerAzione Clima con gesti concreti all’interno delle piccole comunità rappresentate proprio dai condomini”
Il presidente del Wwf ha poi detto che, il dossier realizzato in partnership con la Cremonesi Consulenze, ha portato 53 condomini ad essere efficienti ed ha auspicato che il governo e il ministero dell’ambiente nella prossima finanziaria siano più attenti all’efficienza energetica.
Per Gianfranco Bologna, direttore scientifico Wwf Italia, bisogna “risolvere il problema insieme” le partnership sono importanti e necessarie. L’intervento del Sottosegretario Piatti ha posto l’accento sull’importanza della normativa che il ministero sostiene. Per Carlo Manna, responsabile Ufficio Studi Enea queste iniziative non sono più opzionali.
L’evento GenerAzione Clima 2007 si terrà sabato 10 e domenica 11 novembre, in 200 piazze italiane con consigli e dimostrazioni pratiche. Nelle due giornate i cittadini avranno l’opportunità di ricevere il vademecum del condomino efficiente che spiegherà loro, come coinvolgere gli amministratori di condominio, come accedere agli incentivi in finanziaria, quali interventi di efficienza avviare e con quale potenziale di risparmio.
Sarà anche possibile conoscere chi ha già messo in pratica interventi di efficienza nel proprio condominio. Uno speciale contenitore/lampadinometro sarà allestito dal WWF con l’invito a tutti i partecipanti a riempirlo con le vecchie lampadine di casa per ricevere in cambio una lampadina a basso consumo.
Hanno già dato la loro adesione all’evento, per Roma, Alfonso Pecoraro Scanio, Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, il presidente dell’Enea Luigi Paganetto e Dario Esposito, Assessore alle politiche ambientali e del verde del Comune di Roma.
Saranno invece presenti a Napoli il Sindaco Rosa Russo lervolino e Gennaro Nasti, Assessore dell’ambiente. Per Milano invece l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente, Edoardo Croci.
Con la collaborazione di Altroconsumo verrà attivato, dal 6 al 16 novembre, il numero verde 800.194.491 allo scopo di fornire ai cittadini informazioni sul progetto “Un milione di condomini efficienti”, sull’accesso agli incentivi in finanziaria, sulla partecipazione all’evento di piazza.

(si ringrazia l’ufficio stampa Wwf Italia per il materiale fornito)