• Articolo , 21 settembre 2010
  • Un nuovo volto e una nuova efficienza per l’eolico di grande taglia

  • Nasce da un mix progettuale Gedayc, il nuovo concept di turbina che promette un’efficienza del 50% superiore ai modelli con la sua stessa potenza

(Rinnovabili.it) – Un nuovo concept, tutto ‘made in Spain’, si affaccia nel mondo della progettazione eolica. Nato dallo sposalizio tra i concetti di eliche e aquiloni *Gedayc – Generador Eolico de Aspas y Cometas* assicura esattamente quello che ci si aspetta dalle turbine con innovativi design: una maggiore efficienza operativa e facilità d’istallazione.
Ma, promesse a parte, l’aerogeneratore “Gedayc”:http://www.gedayc.com, creato dall’omonima società di logistica, è innanzitutto un fiducioso connubio tra differenti dispositivi eolici. Il risultato, ancora allo stadio prototipale, ricorda esteticamente un fiore ma nella pratica è una turbina da 500 kW ad asse orizzontale; dotata di 4 pale, raccordate fra di loro da un elemento curvilineo simile nella forma agli aquiloni da trazione, Geydac assicurerebbe un’efficienza incrementata del 50% rispetto ai modelli tradizionali della sua stessa potenza. Confrontandolo con un dispositivo da 2 MW ha dalla sua la capacità di sfruttare anche i venti più deboli (range di operatività da 1 m/s a 40 m/s) e raggiungere la potenza nominale a partire dai 6 m/s, anziché dai 12 m/s dei suoi fratelli maggiori. Il modello, assicurano i progettisti, è 5 volte più economico di quelli attuali, cinque volte più leggero e dunque facile da trasportare e istallare.