• Articolo , 5 febbraio 2010
  • Un ‘Occhio del Vento’ per le Olimpiadi di Vancouver

  • Da un’azienda altoatesina il generatore eolico che contribuirà a dare energia alle Olimpiadi canadesi, in linea con la politica ecocompatibile adottata dagli organizzatori dell’evento

(Rinnovabili.it) – La Leitwind, azienda altoatesina leader nella costruzione di impianti di trasporto a fune, inaugurerà domani a Vancouver, a distanza di una settimana dall’inizio delle olimpiadi canadesi, un particolare impianto eolico che porta il nome di Eye of the Wind, ossia Occhio del Vento. Unica struttura del suo genere nel mondo sia da generatore di elettricità che da piattaforma panoramica
Si tratta come spiega il presidente Leitner Michael Seeber, “di un LTW77 da 1,5 MW alto 65 metri e capace di produrre 2 milioni di kWh all’anno. Collocato in cima a una montagna, è dotato di una piattaforma per 36 persone, da cui si ha una panoramica eccezionale di Vancouver e della zona montagnosa a nord”. Inoltre è in grado di sfruttare una velocità del vento di accensione pari a 3m/s e di spegnimento pari a 25m/s.
“Un impianto eolico di notevole rilevanza, destinato a diventare l’emblema di una Città Olimpica “verde”, grazie al quale l’attenzione mondiale si sta focalizzando su di noi. Anche se, ovviamente, il massimo del ritorno di immagine è atteso dal 12 febbraio in poi, giorno dell’inaugurazione dei Giochi”.
L’Occhio del Vento fornirà all’impianto sciistico di Grouse Mountain il 25% del consumo energetico, e rimarrà funzionante anche al termine dei giochi.