• Articolo , 7 luglio 2009
  • Un protocollo d’intesa per la promozione e lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili

  • Sottoscritto un accordo di programma tra Comune e Legambiente Fonti energetiche rinnovabili ovvero sviluppo sostenibile, in difesa dell’ambiente, nel rispetto della natura. Attraverso un’importante azione di sensibilizzazione, ma soprattutto attraverso l’esempio diretto; un esempio che parta prima di tutto dalle istituzioni, come nel caso del Comune e di Legambiente, che a questo proposito hanno firmato […]

Sottoscritto un accordo di programma tra Comune e Legambiente
Fonti energetiche rinnovabili ovvero sviluppo sostenibile, in difesa dell’ambiente, nel rispetto della natura. Attraverso un’importante azione di sensibilizzazione, ma soprattutto attraverso l’esempio diretto; un esempio che parta prima di tutto dalle istituzioni, come nel caso del Comune e di Legambiente, che a questo proposito hanno firmato una protocollo d’intesa.
L’accordo, sottoscritto questa mattina dal sindaco Emilio Bonifazi e da Angelo Gentili di Legambiente, impegna i contraenti a promuovere azioni di valorizzazione delle buone pratiche in campo ambientale, percorsi di informazione e progetti di formazione sul risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, l’organizzazione di manifestazioni ed eventi per la diffusione di corretti stili di vita sempre tenendo conto dell’ecosistema. “Con questo accordo si rafforza ancora di più l’importante sodalizio già più volte collaudato con Legambiente – ha detto il sindaco Emilio Bonifazi- e soprattutto si rafforza la convinzione, tradotta in azioni concrete, della necessità di dare segnali precisi su quanto si può fare anche a livello locale per utilizzare nuove forme d’energia, meno inquinanti e meno costose per la collettività. Il Comune, in questo senso, vuol dare il proprio contributo per promuovere e percorrere strade alternative per uno sviluppo del territorio sempre più ecocompatibile”. “Questo protocollo tra Comune di Grosseto e Legambiente – spiega Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – rappresenta un’azione di notevole valore per favorire nell’ambito del territorio comunale lo sviluppo e l’incremento dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili informando i cittadini sui vantaggi e le opportunità di scelta che vanno verso la diminuzione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Favorire la sensibilizzazione e la formazione in questo ambito significa investire sul futuro salvaguardando le risorse naturali”.