• Articolo , 9 febbraio 2009
  • Un San Valentino per l’ambiente

  • Cene a lume di candela e a ‘chilometri zero’. Una moda di San Valentino negli agriturismi toscani che fa bene non solo alo cuore, ma anche all’ambiente

Illuminazione con candele e cene a base di prodotti locali: sono queste le proposte di Legambiente e Coldiretti Toscana per promuovere cene di San Valentino a ‘chilometri zero’. Si stima infatti che l’abbattimento delle emissioni di CO2 legato ad una minore movimentazione delle merci, by-passando i tradizionali passaggi relativi alla grande distribuzione come l’imballaggio e il confezionamento, possa portare una famiglia a risparmiare anche una tonnellata di CO2 di emissioni annue. Nei prossimi giorni quindi, 13,14 e 15 febbraio, negli agriturismi toscani si potranno gustare piatti provenienti dalla tradizione locale ma soprattutto preparati con prodotti provenienti dagli stessi agriturismi, permettendo così di azzerare l’impatto sull’ambiente dovuto al trasporto della merce. Quanto all’illuminazione dei locali, questa sarà garantita da candele, sia per rispettare la romantica tradizione di San Valentino della cena a lume di candela, che per contribuire al risparmio di energia elettrica. Come sottolinea Piero Baronti, Presidente di Legambiente Toscana, la ristorazione agrituristica è di fatto il simbolo della filiera corta e delle conseguenze positive che si possono avere in un’ottica di riduzione delle emissioni inquinanti, ed è a tal proposito che si richiede alla Regione Toscana di legiferare a riguardo.