• Articolo , 5 ottobre 2007
  • Un solo pianeta non ci basta più

  • Ad elevati standard di vita occidentali si affiancano alti consumi di risorse energetiche, secondo gli autori della ricerca se tutto il mondo vivesse con gli standard americani occorrerebbero ben cinque pianeti

Sono state messe a confronto, da una ricerca del Global Footprint Network, inserita anche nel settimanale britannico New Scientist, le condizioni di vita di 93 paesi con la loro impronta ecologica, ovvero l’indice che misura l’impatto ambientale dello stile di vita di una determinata nazione. La ricerca esce sulla rivista Ecological Economics in occasione del giorno del debito ecologico mondiale, e fa parte di uno studio esteso a ben 150 paesi, i cui risultati confermano che gli standard di vita occidentali sono molto alti e al tempo stesso i consumi di risorse energetiche sono abbondanti. I paesi Africani, l’America latina e parte dell’Asia riescono a vivere in modo sostenibile anche se con standard di vita ancora troppo bassi; mentre lo sviluppo sostenibile, fino ad oggi, è stato realizzato solo a Cuba, secondo quanto sostiene Mathis Wackernagel, lo scienziato coordinatore dello studio, non dimentichiamo che la loro “ridotta impronta ecologica” è anche conseguenza dell’embargo petrolifero a cui sono sottoposti. (fonte Ansa)