• Articolo , 26 ottobre 2009
  • Un telaio riciclato per un fotovoltaico più economico

  • E’ in attesa di brevetto il primo sistema di fissaggio di moduli solari ottenuto da materiali riciclati, di provenienza locale

(Rinnovabili.it) – E’ stato denominato InstaRack ™ e sarà il primo telaio di ancoraggio per fotovoltaico ottenuto da materie prime riciclate.
A produrlo la società californiana Sollega Inc che ha annunciato solo ieri le prime caratteristiche del dispositivo, ancora in attesa di ottenere il brevetto. Il sistema è realizzato in polietilene HDPE, una resina termoplastica ad alta densità, e contiene una percentuale di almeno il 35% di materiali riciclati di provenienza locale, riducendo in tal senso l’impronta di carbonio altrimenti associata a materie come acciaio o alluminio sia quella connessa ai lunghi viaggi a dei componenti.
L’economicità di InstaRack ™, spiega la società, risiede anche nella sua semplicità, a partire dal processo di fabbricazione: un unico pezzo dotato di 5 viti di fissaggio che grazie al suo design leggero ed impilabile riduce i costi associati alla spedizione.
“Con la crescita dell’industria solare, il costo dei moduli fotovoltaici è sceso drasticamente. Noi crediamo che l’installazione e il lavoro di manodopera sia il prossimo problema da affrontare per ridurre le spese e rendere il solare una soluzione veramente valida di energia alternativa”, ha detto Elie Rothschild, CEO di Sollega. “Si tratta di un sistema “win-win” per l’intera catena volore”.
Le barre InstaRack ™, spiega Rothschild, adattandosi agli attuali moduli da 175 a 230 W presenti sul mercato e grazie alla sua semplicità, dovrebbe comportare una riduzione del 50% sulle spese di istallazione.