• Articolo , 14 marzo 2011
  • Un tetto solare per la Farnesina?

  • Il gestore dei Servizi elettrici metterà a disposizione del Ministero e alla sua rete di Ambasciate e Consolati all’estero personale specializzato per aiutare a migliorare l’utilizzo delle risorse energetiche

(Rinnovabili.it) – In un periodo così incerto per le energie verdi italiane, dove gli occhi di tutti sono puntati alle prossime mosse del Governo e dove il *Popolo delle rinnovabili* deve scendere in piazza per difendere il sostegno all’unico comparto produttivo resistente alla crisi, la notizia non potrà che far sorridere. Secondo quanto riferisce una nota stampa del sito del Farnesina, oggi il Ministro degli Esteri Frattini ha siglato una Convenzione con il Presidente Emilio Cremona e l’Amministratore Delegato del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) Nando Pasquali.
Obiettivo: ridurre l’impatto ambientale attraverso un miglior utilizzo delle risorse energetiche, razionalizzandole, sostenendo lo sviluppo delle fonti rinnovabili ed “esaminando anche la possibilità di installare sull’edificio del Ministero i pannelli solari”. Al gestore il compito di fornire al dicastero e alla sua rete di Ambasciate e Consolati all’estero il proprio personale per fornire assistenza tecnica e giuridica per raggiungere i sopracitati obiettivi, assieme all’organizzazione di corsi di formazione su risparmio e rinnovabili esclusivamente dedicati al personale dell’Amministrazione.
Il Ministero degli Esteri fornirà invece al GSE informazioni e analisi di carattere giuridico e commerciale riguardanti il settore energetico, elaborate dalle Rappresentanze diplomatiche all’estero.