• Articolo , 22 aprile 2010
  • Un viaggio nel cuore dell’energia verde

  • Si inaugura oggi ad Spoleto un nuovo impianto di valorizzazione energetica del biogas. L’impianto è stato progettato e realizzato da Asja Ambiente Italia S.p.A. sulla discarica Comprensoriale gestita da Valle Umbra Servizi S.p.A. La discarica riceve quotidianamente circa 150 tonnellate di rifiuti provenienti dai 21 comuni del comprensorio spoletino, del folignate e della Valnerina per […]

Si inaugura oggi ad Spoleto un nuovo impianto di valorizzazione energetica del biogas. L’impianto è stato progettato e realizzato da Asja Ambiente Italia S.p.A. sulla discarica Comprensoriale gestita da Valle Umbra Servizi S.p.A.
La discarica riceve quotidianamente circa 150 tonnellate di rifiuti provenienti dai 21 comuni del comprensorio spoletino, del folignate e della Valnerina per un totale di oltre 150.000 abitanti. L’impianto produce energia verde utilizzando il biogas prodotto dalla fermentazione anaerobica dei rifiuti presenti in discarica; il biogas è infatti composto per circa il 50% da metano, gas utilizzato su questo impianto come combustibile per alimentare un gruppo elettrogeno (motore) di 844 kWe.
“L’attivazione di questo impianto testimonia concretamente l’attenzione di VUS per tutelare e preservare il nostro territorio. La corretta gestione della discarica che ci ha sempre caratterizzato migliora ulteriormente con un impianto che evita l’immissione di inquinanti nell’ambiente”, dichiara il presidente VUS Luca Barberini.
“Da 15 anni Asja progetta, realizza e gestisce impianti di valorizzazione energetica del biogas, portando un reale beneficio ambientale su siti in cui opera. L’impianto di Spoleto rappresenta un ottimo esempio di quanto l’utilizzo di fonti rinnovabili, e nella fattispecie la trasformazione dei rifiuti in risorsa energetica, sia un’opportunità di sviluppo sostenibile per il paese sia dal punto di vista economico, sia occupazionale. Con questo nuovo impianto e con gli altri 22 impianti da noi realizzati sul territorio nazionale ci auguriamo di contribuire ad un futuro con meno petrolio e meno gas climalteranti.” conclude Vincenzo Pace, direttore tecnico Asja.

Alcuni numeri:
60.000 m2 – la superficie della discarica
150 ton – i rifiuti conferiti ogni giorno in discarica
68.000.000 kWh – l’energia verde prodotta nei prossimi 9 anni
315.000 ton – la quantità di anidride carbonica (CO2) evitata all’atmosfera
110.000 – i barili di petrolio risparmiati
3.000 – le famiglie servite ogni anno