• Articolo , 28 febbraio 2008
  • Una “rivoluzione solare” per trasformare l’industria energetica globale

  • Dal 31 marzo al 1 aprile una due giorni per discutere di come si sta evolvendo il settore energetico mondiale, con l’obiettivo d’approfondire le grandi possibilità che l’energia solare offre in questo campo

“L’uso attuale dell’energia non è più sostenibile”. Oramai questo monito risuona in tutto il mondo ed i problemi provocati dalla dipendenza dai combustibili fossili ci pongono davanti alla necessità di nuove ed urgenti soluzioni. Questa è la direzione che percorrerà Solar Revolution, il primo Summit Italiano sull’Energia Solare, che si terrà a Roma dal 31 marzo al 1 aprile. Un momento di confronto tra il mondo istituzionale, accademico ed imprenditoriale, sulla quella che sembra essere l’inevitabile trasformazione dell’industria energetica globale. Nel corso dell’incontro i decision maker del settore analizzeranno il tema del fotovoltaico nel panorama italiano ed internazionale dal punto di vista strategico, tecnologico ed economico. L’obiettivo è quello di approfondire il tema dell’energia solare, attraverso un confronto sulle prospettive attuali e le opportunità di mercato a livello nazionale ed europeo. Durante il summit saranno analizzati il sistema degli incentivi, i nuovi metodi di calcolo delle tariffe e le modalità di finanziamento per la realizzazione degli impianti fotovoltaici, offrendo una panoramica sui metodi di produzione, i materiali e le tecnologie all’avanguardia per la conversione PV. Molti i relatori che prenderanno parte all’evento, tra cui Filiberto Zaratti, Assessore all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio, Roberto Longo, Presidente Aper, Vincenzo Naso, Presidente Ises Italia, Carlo Andrea Bollino, Presidente Gse, e Giorgio Palazzi, Direttore dipartimento energia dell’Enea.