• Articolo , 1 settembre 2009
  • Una scuola a emissioni zero, grazie all’energia del sole

  • Lavori in corso alla scuola elementare Marco Polo di Rubiera. D’ora in poi l’energia necessaria all’istituto verrà dal sole. I bambini al rientro dalle vacanze troveranno infatti un nuovo impianto fotovoltaico per la generazione di energia a emissioni zero. Fino a 11,4 kilowatt di energia elettrica verranno generati grazie ai 52 pannelli che stanno per […]

Lavori in corso alla scuola elementare Marco Polo di Rubiera. D’ora in poi l’energia necessaria all’istituto verrà dal sole. I bambini al rientro dalle vacanze troveranno infatti un nuovo impianto fotovoltaico per la generazione di energia a emissioni zero.

Fino a 11,4 kilowatt di energia elettrica verranno generati grazie ai 52 pannelli che stanno per essere installati sulla superficie di copertura e sui supporti metallici del lato Sud dell’edificio.

Si tratta di un intervento di grande rilievo a livello ambientale perché permetterà una riduzione delle emissioni di anidride carbonica quantificata in 8.368 kg in meno ogni anno, oltre a un risparmio in termini di combustibile stimato in 3,15 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno.

Il progetto è uno dei primi sviluppati attraverso una convenzione tra il Comune di Rubiera e Enìa. L’impianto sarà realizzato a spese della multiutility operante nei servizi pubblici, a cui verrà riconosciuta l’energia elettrica non utilizzata istantaneamente dalla scuola, cosa che in genere accade durante i mesi estivi. Trascorsi 20 anni dalla firma della convenzione, l’impianto rimarrà di proprietà del Comune, che comunque fin da subito potrà sfruttare i benefici in termini di riduzione dei costi per l’elettricità.

La svolta nella produzione di energia della scuola rappresenta anche un forte messaggio di educazione ambientale per i bambini e le loro famiglie. La scelta di installare l’impianto fotovoltaico è un’azione concreta all’interno del percorso didattico e formativo che l’Amministrazione comunale e Enìa stanno creando con l’obiettivo di avvicinare e sensibilizzare i cittadini, e soprattutto i più giovani, al tema delle energie rinnovabili, un ambito strategico per il futuro del pianeta, ma anche per l’andamento del settore energetico.

Dopo il campo fotovoltaico de L’Ospitale, si tratta del secondo impianto fotovoltaico realizzato sulle proprietà del Comune di Rubiera, una scelta che troverà continuità in altri numerosi interventi che l’Amministrazione sta progettando su diversi immobili comunali, anche in partnership con realtà private.