• Articolo , 11 aprile 2008
  • Unione Biocarburanti: per rafforzare l’alleanza tra biodiesel e bioetanolo

  • Nasce l’Unione che si occuperà di definire una strategia per lo sviluppo e l’incentivazione all’utilizzo dei biocombustibili in Italia

E’ stato compiuto un significativo passo avanti verso la realizzazione di un sistema italiano dei biocarburanti, unica alternativa ai carburanti fossili attualmente già disponibile e utilizzabile su larga scala. Grazie alla firma del Protocollo di Intesa tra Assocostieri (Unione Produttori Biodiesel) e AssoDistil (Associazione distillerie industriali) è nata l’Unione Biocarburanti, lo strumento che si occuperà di definire una strategia comune per lo sviluppo e l’incentivazione all’utilizzo dei biocarburanti in Italia, per quanto riguarda specificamente biodiesel e bioetanolo. Più precisamente l’obiettivo dell’Unione Biocarburanti sarà favorire “l’interazione con le istituzioni e le organizzazioni agricole, promuovere la ricerca per individuare e sviluppare colture energetiche alternative a quelle “food” (oli e cereali) e, inoltre, assicurare una corretta comunicazione sugli aspetti relativi all’impatto ambientale e alla sostenibilità dei biocarburanti”. Giancarlo Jacorossi, Presidente di Assocostieri, e Antonio Emaldi, Presidente di AssoDistil, che hanno sottoscritto l’accordo, nello svolgimento della loro attività di incentivazione del settore saranno coadiuvati da quattro consiglieri scelti pariteticamente all’interno delle due associazioni, oltre che dai direttori delle associazioni stesse.