• Articolo , 28 febbraio 2008
  • Università a Milano: nasce il dipartimento di energia

  • Una nuova struttura dell’università milanese che riunirà tutte le risorse umane, economiche e strutturali, per affrontare in modo più organico e efficace la ricerca e la progettazione nel campo delle nuove tecnologie energetiche

L’istituzione al Politecnico di Milano di un questo nuovo dipartimento dedicato all’energia e alle differenti prospettive ambientali, economiche e strutturali, permetterà di svolgere un’attività meglio focalizzata sugli aspetti tecnologici dell’energia e dei sistemi energetici.
L’obiettivo è quello di garantire un strumento nella ricerca attivo e propositivo nella R&D nazionale e internazionale, per coinvolgiere il settore privato, per instaurare partnership con istituzioni, enti e società, italiane ed estere, orientate nella produzione e nell’utilizzo dell’energia.
Nel nuovo Dipartimento di Energia sarà riunito il bagaglio tecnologico e ingegneristico finora competenza dei Dipartimenti di Energetica e di Nucleare e di alcune sezioni dei Dipartimenti di Elettrotecnica e Chimica.
Il nuovo dipartimento, forte di 84 docenti e ricercatori strutturati, di un centinaio di ricercatori (assegnisti, borsisti e dottorandi) e di 26 laboratori, si proporrà anche come interlocutore autorevole e indipendente nei dibattiti pubblici su temi ad elevato contenuto tecnologico (clean coal technologies, rinascimento nucleare, rigassificatori, termovalorizzazione dei rifiuti, ruolo delle fonti rinnovabili e dei biocombustibili, ecc.)