• Articolo , 19 gennaio 2010
  • Università e Provincia di Firenze insieme per la sostenibilità ambientale

  • Palazzo Medici si conferma capofila nelle politiche e nelle iniziative volte a sensibilizzare alla sostenibilità e all’educazione ambientale. L’Assessorato provinciale all’Ambiente sta avviando in questi giorni due percorsi di educazione ambientale, pensati per bambini e ragazzi e, fatto inusuale, per gli studenti dell’Ateneo fiorentino. Il primo protocollo d’intesa è stato firmato oggi dall’Assessore all’Ambiente Renzo […]

Palazzo Medici si conferma capofila nelle politiche e nelle iniziative volte a sensibilizzare alla sostenibilità e all’educazione ambientale. L’Assessorato provinciale all’Ambiente sta avviando in questi giorni due percorsi di educazione ambientale, pensati per bambini e ragazzi e, fatto inusuale, per gli studenti dell’Ateneo fiorentino.
Il primo protocollo d’intesa è stato firmato oggi dall’Assessore all’Ambiente Renzo Crescioli insieme a Simonetta Ulivieri, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione. L’accordo nasce per dare avvio a laboratori di educazione ambientale e alla sostenibilità per gli studenti del Corso di laurea in Formazione primaria. Secondo il protocollo, di durata triennale, 70 studenti, ogni anno accademico, potranno partecipare ad una serie di laboratori ideati per far loro acquisire competenze di progettazione e conduzione didattica di attività afferenti al capitolo “verde”. Gli studenti impareranno ad ideare laboratori da svolgere nelle scuole, si faranno portavoce dell’educazione ambientale negli istituti di istruzione e approfondiranno anche la conoscenza del Sistema provinciale e regionale di educazione ambientale, nell’ottica di diventare educatori a tutto tondo. I ragazzi coinvolti in questo progetto, oltre ad una nuova esperienza, matureranno anche tre crediti formativi universitari.
Sulla base di questi primi laboratori, saranno poi pianificati anche altri percorsi da destinare a studenti di altri Corsi di laurea o di specializzazione, nonché a ideare programmi di tirocinio presso il Laboratorio Didattico Ambientale di Villa Demidoff. Per organizzare queste attività, Provincia e Università di Firenze convocheranno nei prossimi giorni un gruppo di lavoro, che coordinerà anche la realizzazione di una pubblicazione.
Domani, mercoledì 20 gennaio, alle 12, presso la sede della Comunità Montana del Mugello, in via Togliatti a Borgo san Lorenzo, (Sala della Giunta), l’Assessore Crescioli firmerà un secondo protocollo d’intesa con la Comunità Montana del Mugello e le scuole del sistema formativo integrato del Mugello, per proseguire un percorso di educazione ambientale ed alla sostenibilità già avviato negli anni passati. Il protocollo coinvolge in questo caso l’Associazione Scuole del Mugello, che riunisce scuole dell’infanzia, scuole primaria, secondaria di primo e secondo grado. Tutti istituti che, dal 2004, svolgono attività di educazione ambientale.
Scopo del protocollo d’intesa che sarà firmato domani è quello di proseguire con attività laboratoriali nelle scuole del territorio, nonché di costituire un gruppo tecnico-operativo permanente, composto da personale della Provincia, delle Scuole e della Comunità Montana, per monitorare e valutare l’andamento del progetto. Il gruppo si riunirà presso il Centro Risorse Educative della Comunità Montana alla fine di ciascun anno scolastico per elaborare una relazione sul lavoro svolto e sui risultati conseguiti, nell’ottica di sensibilizzare i cittadini ai temi della sostenibilità ambientale.