• Articolo , 10 febbraio 2011
  • USA, dalla green economy 1,5 mln di posti di lavoro

  • Clean Air Act, le regole anti-inquinamento dell’EPA porteranno alla creazione di 1,5 milioni di posti di lavoro. Ma c’è chi è preoccupato per le aziende che dovranno licenziare i dipendenti e chiudere i battenti a causa degli alti tassi di inquinamento

(Rinnovabili.it) – La necessità incombente di rivoluzionare l’economia al fine di ridurne l’impatto ambientale porterà alla creazione di numerosi posti di lavoro. Negli Stati Uniti i numeri parlano chiaro: 1,5 milioni di green job nei prossimi cinque anni, periodo di attuazione delle nuove Clean Air Rules stabilite dall’Environmental Protection Agency.
Ingegneria, costruzione e realizzazione di condutture sono alcune delle professioni che potrebbero vedere un aumento di posti di lavoro così come le nuove regole dell’EPA spingeranno le utilities ad investire in nuove strutture e ad effettuare ulteriori controlli dell’inquinamento, come rivelato dalla relazione “New Jobs – Cleaner Air” (Nuovi posti di lavoro – aria pulita) commissionato da Ceres, una coalizione di ambientalisti e investitori istituzionali.
Ma c’è anche chi sostiene il contrario e si lamenta che le nuove norme dell’Agenzia potrebbero causare numerosi licenziamenti e costringere i lavoratori al prepensionamento se legati ad un’azienda inquinante portata a chiudere per mancanza dei fondi necessari alle eco-ristrutturazioni richieste.
Ma la relazione, condotta dai ricercatori dell’Istituto di ricerca di economia politica che fa capo alla University of Massachusetts, ha rivelato che gli investimenti per conformarsi al Clean Air Act sono stati fino ad ora positivi per l’economia.
La maggior parte del milione e mezzo di posti di lavoro sarebbe comunque a carattere temporaneo per studi di fattibilità e verifiche, necessari fino al 2015, mentre costruire nuove centrali potrebbe creare una rete composta da più di 2.000 posti di lavoro permanenti per le operazioni e la manutenzione, si legge nel rapporto.
“È chiaro che gli investimenti in energia pulita che saranno necessari per soddisfare i regolamenti contenuti nel Clean Air Act dello stato federale non solo salveranno migliaia di vite e risparmieranno miliardi di dollari in spese sanitarie, ma creeranno quasi 300.000 posti di lavoro ogni anno”, ha informato il senatore democratico Tom Carper, che ha sponsorizzato l’Air Polllution Bill.
La relazione ha analizzato le regole scritte dall’EPA vertono principalmente a ridurre le emissioni prodotte nell’est del paese che rientrano nel Transportation Rule tagliano anche le percentuali di mercurio e di altri inquinanti pericolosi rilasciati dalle caldaie.