• Articolo , 24 giugno 2009
  • Usa e Cile collaboreranno sulle rinnovabili

  • Firmato un Memorandum di cooperazione tra il segretario all’Energia Steven Chu e Marcelo Tokman ministro della Commissione Nazionale dell’Energia Cilena per promuovere un lavoro congiunto tra le due nazioni su una serie di questioni energetiche

(Rinnovabili.it) – Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha annunciato il segretario all’Energia Steven Chu e Marcelo Tokman, ministro della Commissione Nazionale dell’Energia Cilena, hanno firmato un memorandum di cooperazione atto a promuovere la collaborazione tra le due nazioni su diverse questioni energetiche. L’intesa stabilisce un quadro istituzionale tra il Cile e Usa mirato a facilitare una più ampia gamma di attività di cooperazione e di scambio, incluso il trasferimento delle conoscenze tecniche a supporto delle operazioni per il nuovo Centro di energia rinnovabile cileno. “Gli sforzi di cooperazione con i paesi partner, come il Cile, sono fondamentali per rafforzare il nostro futuro di energia pulita in America e affrontare la sfida comune dettata dal riscaldamento globale”, ha dichiarato il Segretario Chu. “Come parte dell’Energy and Climate Partnership of the Americas, si continuerà a lavorare con i paesi di tutto l’emisfero occidentale per trovare nuovi modi di produrre e utilizzare l’energia”. Soddisfatto il ministro Tokman, per il quale: “il sostegno che il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ci darà, in particolare nella definizione del progetto pilota per il primo impianto solare concentrazione e la costituzione del Centro di energia rinnovabile, ci consentirà di integrare le migliori pratiche internazionali e diventare un punto di riferimento nell’America Latina per questi tipi di sviluppi energetici”. Nell’accordo rientreranno tutte le questioni energetiche ad alta priorità: efficienza energetica, solare, eolico, energia dalle onde, geotermia e biocarburanti. Il centro agirà da “antenna tecnologica”, raccogliendo e diffondendo le informazioni agli enti locali, al fine di catalizzare lo sviluppo e l’attuazione di tecnologie energetiche pulite, sotto il supporto tecnico del DOE.