• Articolo , 15 febbraio 2011
  • Usa: grande interesse dei proprietari immobiliari per il risparmio energetico

  • Il Pace Financing Consumer Survey ha messo in luce l’interesse crescente per l’efficientamento energetico e lo sfruttamento delle energie rinnovabili da parte dei consumatori americani: in testa figurano gli investimenti nel solare e nell’isolamento termico

(Rinnovabili.it) – Il risparmio energetico è divenuto uno degli investimenti principali dei proprietari immobiliari americani, una spesa volta a migliorare l’efficienza delle abitazioni e venire incontro alla sempre crescente domanda del settore residenziale: i programmi della _Property Assessed Clean Energy (Pace)_ rappresentano proprio lo strumento idoneo per questo tipo di finanziamenti e per lo sfruttamento delle energie rinnovabili più diffuse. L’ultima ricerca della società statunitense Pike Research (attiva nelle analisi di mercato) ha messo in luce quanto sia forte l’interesse dei proprietari nei confronti di tali argomenti, tanto che ben il 42% del campione preso in esame ha affermato di essere tra l’ “estremamente” e “molto” interessato ai vantaggi di un simile programma. Come ha spiegato Clint Wheelock, numero uno della stessa Pike, molti programmi sono attualmente sospesi a causa della focalizzazione del governo verso le agenzie Fannie Mae e Freddie Mac, ma appare chiaro come, a prescindere dalla struttura, la richiesta per questi meccanismi di finanziamento si stia potenziando. In base a quanto emerge dal _“Pace Financing Consumer Survey”,_ rapporto che esamina la domanda energetica relativa a mille individui adulti, sono molto variegate le percentuali di consumatori che vorrebbero puntare ai miglioramenti dell’efficienza energetica: sono preponderanti (63%) soprattutto coloro che sono interessati ai moduli solari e alle caldaie ad accumulo a, seguiti a ruota (58%) dai proprietari di abitazioni che adotterebbero condizionatori ad alta efficienza o ad evaporazione e sistemi di isolamento termico.