• Articolo , 15 aprile 2008
  • Usa: l’ok del Senato agli incentivi fiscali per le rinnovabili

  • Con 88 voti a favore e solo 8 contrari la Clean Energy Tax Stimulus Act è riuscita a passare al Senato Usa. Una maggioranza schiacciante per questo provvedimento a favore dell’estensione degli incentivi fiscali alle fonti rinnovabili, ora pronto per approdare all’House of Representatives. “Con 116 mila posti di lavoro – ha dichiarato Gregory Wetstone, […]

Con 88 voti a favore e solo 8 contrari la Clean Energy Tax Stimulus Act è riuscita a passare al Senato Usa. Una maggioranza schiacciante per questo provvedimento a favore dell’estensione degli incentivi fiscali alle fonti rinnovabili, ora pronto per approdare all’House of Representatives. “Con 116 mila posti di lavoro – ha dichiarato Gregory Wetstone, responsabile rapporti con le istituzioni politiche dell’associazione statunitense dell’energia del vento – e 19 miliardi di dollari di investimenti nell’energia pulita a rischio per l’eliminazione degli sconti fiscali per le fonti rinnovabili, il Senato ha riconosciuto l’urgenza di estendere gli incentivi”. “Ora guardiamo con fiducia all’approvazione definitiva alla Casa dei rappresentanti”. Gli incentivi approvati consistono in uno sconto sulla tassa di produzione (Production Tax Credit) e su un credito di imposta pari a 2 cent per kWh per gli impianti che producono elettricità pulita da fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermico e idroelettrico.