• Articolo , 11 settembre 2007
  • Valle d’Aosta: incentivi per efficienza energetica

  • La Regione modifica i parametri d’accesso ai contributi per le rinnovabili. Adeguati gli incentivi ai prezzi di mercato

Al fine di favorire il risparmio energetico e l’adozione di tecnologie all’avanguardia, la regione Valle d’Aosta cambia i parametri di accesso ai contributi, adeguando le agevolazioni ai prezzi di mercato. “Le nuove disposizioni – spiega l’assessore all’Energia, Leonardo La Torre – ovviano ad alcune incongruenze che è stato possibile riscontrare soltanto in seguito all’effettuazione di un significativo numero di istruttorie”. Con le nuove direttive in materia di interventi regionali per la promozione dell’uso razionale dell’energia gli incentivi per gli interventi collegati alla climatizzazione degli edifici, coibentazione o installazione di impianti a fonti rinnovabili per il riscaldamento ambiente, sono assoggettati alla valutazione del contesto ambientale nel quale l’edificio oggetto dell’intervento è situato. Nel pacchetto degli incentivi sono ammessi a contributo gli impianti centralizzati degli edifici alimentati da combustibili gassosi, come il metano o il Gpl, le pompe calore con il sistema di captazione dell’energia dalla sorgente fredda, i sistemi di illuminazione che, sfruttando la fonte solare, trasportano la luce mediante tubi di luce o guide d’onda, gli interventi di installazione di impianti fotovoltaici di potenza nominale non superiore a 2 kW e di pannelli solari. (fonte Ansa)