• Articolo , 23 febbraio 2010
  • Valutazione dell’enorme potenziale delle biomasse,geotermica e solare termico

  • Prima conferenza annuale Europea sui sistemi di riscaldamento e raffreddamento rinnovabili in questi giorni in Spagna.

La lotta contro il cambiamento climatico e garantire l’approvvigionamento energetico, sono le principali sfide di domani. Nella risoluzione di questi problemi avrà un compito fondamentale il riscaldamento e raffreddamento con l’energia rinnovabile. Per la prima volta in questi giorni a Bilbao si riunirà tutta la comunità europea di ricerca industriale della parte dedicata alla biomassa, alla geotermica e al settore solare termico.
Nell’Ottobre 2008 la Commissione Europea ha ufficialmente approvato la piattaforma tecnologica Europea sui sistemi di riscaldamento e raffreddamento rinnovabili (RHC-platform). Questo ha giocato un ruolo decisivo nel valutare l’enorme potenziale delle biomasse, geotermica e solare termico, definendo le esigenze di ricerca e di sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili nel settore del riscaldamento e raffreddamento, settore che oggi rappresenta circa la metà del consumo europeo di energia finale.
Tale iniziativa sarà supportata dal Ministero Spagnolo della scienza e dell’innovazione, The Basque Energy Board. La conferenza è organizzata in stretta collaborazione con l’associazione Spagnola delle energie rinnovabili (APPA), in collaborazione con BIOPLAT (piattaforma tecnologica Biomassa spagnola) e GEOPLAT (piattaforma Geotermica Spagnola).
Puntando su una nuova visione delle rinnovabili per il riscaldamento e il raffreddamento, questo incontro offre un’opportunità unica per la ricerca e gli operatori del settore, di acquisire preziose informazioni sulle tecnologie sviluppatesi nel mercato europee sul riscaldamento e raffreddamento del settore.