• Articolo , 8 settembre 2011
  • Vento favorevole per l’eolico offshore americano

  • Il DOE ha annunciato lo stanziamento di 43 milioni di dollari per sostenere lo sviluppo di una risorsa strategica per gli USA, attraverso il miglioramento tecnologico e l’abbattimento delle barriere di mercato

(Rinnovabili.it) – Accelerare la diffusione dell’energia eolica offshore, ridurne le barriere di mercato e migliorarne le infrastrutture. Sono questi gli obiettivi del Department of Energy (DOE) che, proprio oggi, ha annunciato lo stanziamento di 43 milioni di dollari per i prossimi cinque anni al fine di favorire lo sviluppo di una risorsa che abbonda negli Stati Uniti, ma troppo spesso non viene utilizza al meglio. I progetti finanziati saranno 41: 19 riceveranno 26,5 milioni di dollari per incrementare lo sviluppo tecnologico, migliorare le prestazioni degli impianti eolici offshore, sviluppare innovazioni nei componenti e approdare a una futura generazione di turbine che abbia costi competitivi; ai restanti 22 progetti, invece, saranno destinati 16,5 milioni di dollari per rimuovere le barriere di mercato che ostacolano lo sviluppo di questa tecnologia. Per il Segretario Steven Chu, i vantaggi saranno molteplici: oltre a fornire una grande quantità di energia pulita, soprattutto alle zone costiere, l’eolico offshore potrebbe potenziare la sicurezza energetica del Paese e creare nuovi posti di lavoro.